fattori.arcani.org

Arcani | Google | Yahoo

Fattori arcani

Lo zen dei seo
Monza, piazza Citterrio

I misteri di Monza

Monza è una città nota in tutto il mondo per alcuni misteri. Alcuni fenomeni inspiegabili da sempre si manifestano nel capoluogo brianzolo e la comunità scientifica non è mai riuscita a dare una spiegazione razionale a quello che accade in città. Per orientarsi nei misteri cittadini consiglio una lettura della guida alla città di Monza, dove troverete consigli sugli alberghi, i monumenti e i ristoranti della città.
Apparentemente è una città tranquilla con un centro piccolo ma ordinato, una lunga storia alle spalle testimoniata da un gran numero di monumenti come il Duomo di Monza, la Villa Reale, il parco (lo so, non è un vero e proprio monumento ma resta comunque qualcosa che vale la pena vedere). Eppure andando appena oltre le apparenze si nota che c'è qualcosa di strano ... entrando in città si percepisce istantaneamente un alone incombente che trasmette una sensazione di perplessità se non proprio di angoscia.


Se un fattore arcano arriva a Monza in macchina e entra nella piazza centrale, la famosa piazza Trento e Trieste, capisce subito di cosa sto parlando perchè la piazza riassume tutte le stranezze della città.

Il bombardamento di Monza

La piazza centrale della città è stata vittima di un attacco aereo e ne mostra i segni: il centro è praticamente sventrato e le macchine sono costrette a fare un lento giro tra macerie e rottami di vario genere. Non è chiaro se si tratta di un bombardamento recente o di danni ancora causati dalla Seconda Guerra Mondiale

Il palazzo della Upim

Nella stessa piazza, che un tempo doveva essere bellissima, è stato edificato negli settanta un mostro di rara bruttezza che accoglie la Upim, un bar, una banca e un discreto numero di appartamenti. Lo scempio della città è stato completato cospargendo generosamente in giro per la città edifici dello stesso tipo.

I graffiti

La piazza centrale della città è stata vittima di un attacco aereo e ne mostra i segni: il centro è praticamente sventrato e le macchine sono costrette a fare un lento giro tra macerie e rottami di vario genere. Non è chiaro se si tratta di un bombardamento recente o di danni ancora causati dalla Seconda Guerra Mondiale

Il bombardamento di Monza

Una simile concentrazione di imbrattature sui muri credo possa essere vista soltanto nel Bronx, difficilmente altre città italiane sono così devastate da vandali di vario genere. Gli abitanti della città sembrano rassegnati a tutto questo schifo tanto che ormai i muri di cinta, specialmente nella zona del centro, non vengono neanche più imbiancati. Il motivo per cui non si possano mettere delle telecamere e non si possano punire i devastatori costringendoli a ripagare il danno è un mistero.

Gli alberghi di Monza

In tutta la città di Monza ci sono 8 alberghi, contando anche una trattoria, e un motel. Stiamo parlando di una città che ha più di 100.000 abitanti, che la seconda domenica di settembre ospita il Gran Premio d'Italia di Formula 1.

I ristoranti di Monza

Quasi a compensare la carenza di alberghi in città, i ristoranti di Monza sono più di sessanta concentrati soprattutto nella zona del centro e in grado di offrire piatti delle più varie cucine nazionali e internazionali.

La Villa Reale di Monza

di tutti i misteri questo probabilmente è uno dei più tragici. Circa due secoli fa un re d'Italia (un Vittorio Emanuele o un Umberto, fate voi) decise di costruirsi una casetta a Monza, la città gli piaceva. Le persone normali come garconierre e scannatoio hanno un monolocale ma siccome lui era il re pensò di farsi costruire dall'architetto Piermarini una cosuccia con qualche centinaio di stanze. Qualche anno dopo uno dei Savoia venne assassinato a Monza e da allora i reali cambiarono opinione sulla città brianzola e la villa venne abbandonata, o quasi. Durante la Seconda Guerra Mondiale la villa venne devastata ma non dai bombardamenti, dai soldati alloggiati al suo interno che pensarono bene di saccheggiare arredi e suppellettili e di bruciare i mobili per scaldarsi. Da allora la Villa viene lasciata completamente inutilizzata senza farci niente di utile se on spendere milioni in lavori di restauro per la felicità delle ditte appaltatrici. Farci qualcosa di utile no, vero? Un museo, un casinò ... qualunque cosa? Mi dicono dalla regia che c'è un problema di competenze perchè la villa è in comproprietà di Comune, provincia regione e diosolosacosaltro. Risolverli questi problemi è così difficile?

Faq | Site Map | Privacy Policy | Contatti |©2005-2009 Pieru.